Sclerosi Multipla: chi gioca a favore e chi gioca contro

Convegno - Neurologia - Corso ECM
Auditorium Polidiagnostico Synlab-CAM - Viale Elvezia - Monza Dedicato a: MEDICI DI QUALSIASI SPECIALITÀ FISIOTERAPISTI, INFERMIERI, PSICOLOGI, DIETISTI, BIOLOGI

Il CAM è lieto di ospitare lunedì 5 giugno 2017 dalle ore 13.45 il corso ECM dal titolo "Sclerosi Multipla: chi gioca a favore e chi gioca contro" organizzato da Medical Services.

La Sclerosi Multipla è una malattia complessa, multifattoriale e multigenica. La modulazione dell’ambiente (tempi e livello di esposizione a fattori di rischio, dieta, fattori protettivi) è responsabile della variabilità della malattia. Questa variabilità si esprime in differenti fenotipi clinici, differenti prognosi e risposte alla terapia. Negli ultimi decenni gli studi di epigenetica si sono sempre più affiancati a quelli tradizionali di epidemiologia e genetica nel tentativo di decodificare l’algoritmo che sta alla base della malattia.
Oggi “sappiamo di non sapere” quali siano gli effettivi fattori eziologici che scatenano la malattia, non abbiamo la certezza che il più noto modello di attacco “outside-in” sia universalmente valido. La scena del crimine non è totalmente chiarita, ma alcuni momenti cruciali nella patogenesi della malattia sono stati perfettamente svelati. Delle pagine iniziali di questa malattia, per esempio, NON sappiamo perché alcune cellule e non altre, in alcuni individui e non altri, ad un certo punto attaccano la guaina mielinica delle cellule del Sistema Nervoso Centrale. Della fine della storia NON sappiamo perché alcuni individui presentano un’alta resistenza agli attacchi di questa malattia con solo danni reversibili, mentre per altri la perdita di una sola battaglia è la perdita dell’intera guerra. Tra un inizio ancora oscuro ed una fine poco chiara si inseriscono però dei passaggi perfettamente studiati su cui si fonda la strategia difensiva. L’intrappolamento del “nemico” in siti periferici, l’inaccessibilità all’organo bersaglio, lo smantellamento delle milizie, la neutralizzazione dell’arsenale sono alcune delle strategie della difesa terapeutica. I farmaci “storici” hanno una consuetudine d’impiego che dura ormai da 15-25 anni, garanzia di tolleranza, sicurezza e solidità dei dati.
Quelli “nuovi” che arrivano ad una “età” massima di 7-10 anni sembrano essere più promettenti nella sfida contro la malattia, ma ancora sorvegliati speciali in riferimento alla sicurezza. 
I termini della scelta, però, non sono tra il farmaco più sicuro e quello più potente. Gli ultimi dati sulla forma progressiva di malattia - orfana di una qualsiasi terapia - ci confermano ancora una volta che non esiste il farmaco ideale. Esiste il farmaco più adatto per quel paziente in quel preciso momento della sua storia.
La strategia vincente è quella che si prende cura dell’UOMO nella sua complessità, con la sua storia, spesso fatta di comorbidità, fragilità e differente propensione al rischio. Il successo della Scienza si affida ai numeri - spesso grandi - per poter avvicinarsi ad una plausibilità scientifica. Il successo della Medicina si basa sull’attenzione ai bisogni anche minori dell’Individuo.

Programma:

Moderatori: V. Crespi - F. Martinelli Boneschi

  • 13.45 Introduzione al congresso - V. Crespi

IL DNA e la malattia

  • 14.00 Fattori di rischio genetici: vecchi e nuovi indiziati - S. D’Alfonso

L’AMBIENTE e la malattia

  • 14.40 Agenti infettivi: ruolo eziologico primario o solo trigger? - R. Furlan
  • 15.00 La protezione “naturale”: Vit D e alimentazione - V. Martinelli
  • 15.20 Il ruolo del microbiota intestinale: rischio o protezione? - L. Drago
  • 15.50 Discussione
  • 16.00 Coffee Break

EPIGENETICA: l’assolutismo imperfetto dei geni

  • 16.25 Modelli di interazione gene-ambiente - F. Martinelli Boneschi
  • 16.50 Discussione

LE SFIDE RACCOLTE

  • 17.00 Una finestra di opportunità per il trattamento delle forme progressive di malattia - G. Comi
  • 17.35 Discussione

LE RISORSE contro la malattia

  • 17.45 Guarire dalla Sclerosi Multipla: speranza legittima con i nuovi farmaci? - C. Solaro
  • 18.10 Esiste un “algoritmo di guarigione”: induction/escalation/add-on? - A. Uccelli
  • 18.35 Medicina naturale: si può parlare di Scienza? - M. Gironi
  • 19.00 Farmacogenomica: estremo traguardo della personalizzazione terapeutica - F. Esposito
  • 19.25 Brain stimulation: si può stimolare il self-repairing? - L. Leocani
  • 19.50 Discussione

CASI CLINICI: la realtà della malattia 20.00

  • 20.30-21.00 Questionari

Relatori:

GIANCARLO COMI
Professore Ordinario Neurologia, Università Vita e Salute, OSR - Direttore Divisione di Neurologia, Neurofisiologia, INSPE e Centro Sclerosi Multipla, OSR
VITTORIO CRESPI
Neurologo Clinico, CAM-SYNLAB, Monza
SANDRA D’ALFONSO
Professore Associato di Genetica Umana Dipartimento di Scienze della Salute e IRCAD (Interdisciplinary Research Center of Autoimmune Diseases) UPO Università del Piemonte Orientale A. Avogadro
LORENZO DRAGO
Professore Associato Microbiologia Clinica, Università degli Studi di Milano - Responsabile del Laboratorio di microbiologia Clinica, Università degli Studi di Milano
FEDERICA ESPOSITO
Neurologo, Dipartimento Neurologia, OSR
ROBERTO FURLAN
Direttore della Clinica di Neuroimmunologia, INPSE; OSR
MAIRA GIRONI
Neurologo Clinico, Centro Sclerosi Multipla OSR, Ricercatore Presso Unità di Neuroimmunologia Clinica, INPSE; OSR - Neurologo Clinico, CAM-SYNLAB, Monza
LETIZIA LEOCANI
Coordinatore dell’Area Didattica del Dipartimento Neurologico, IRCCS OSR - Direttore Neurofisiologia sperimentale e Centro MAGICS, IRCCS OSR
FILIPPO MARTINELLI BONESCHI
Neurologo Clinico, Centro Sclerosi Multipla OSR - Responsabile del Laboratorio di Genetica Umana di Malattie Neurologiche, INSPE, OSR
VITTORIO MARTINELLI
Direttore della Clinica Neurologica, INSPE, OSR Direttore del Centro Sclerosi Multipla, OSR
CLAUDIO SOLARO
CRRF "Mons. Luigi Novarese", Moncrivello (VC) 
ANTONIO UCCELLI
Professore Associato Neurologia, Università di Genova Responsabile del Laboratorio di Neuroimmunologia CBA, Genova

Modalità di partecipazione

Il corso è gratuito e dà diritto a 7 crediti ECM, clicca qui per scoprire le modalità di iscrizione.


Segreteria organizzativa e Provider:

Medical Services
Via F. Martinengo, 27 - 20139 Milano
Tel. 02 5397427 - Fax 02 533992
info@medicalecmservices.it

Documenti correlati
Programma + Scheda di iscrizione Scarica