Ambulatorio di Colo-Proctologia e del Pavimento Pelvico

Novità

I disturbi del comparto retto-anale e del pavimento pelvico affliggono una gran parte della popolazione, con un’incidenza nel sesso femminile chiaramente preponderante rispetto al sesso maschile (più del 90% dei pazienti sono donne). Si calcola che attualmente circa cinque milioni di donne siano affette da problematiche invalidanti quali la stipsi, l’incontinenza fecale e alterazioni della statica pelvica (come ad esempio il prolasso di utero, vescica e retto variamente combinati tra di loro). Grava anche sulla salute e sul benessere delle pazienti il dolore pelvico cronico, disturbo estremamente invalidante e per il quale si rende necessario un approccio multidisciplinare diagnostico e terapeutico adeguato.

Queste patologie sono sempre più frequenti nella popolazione -soprattutto femminile- dopo i 50 anni. Proprio per offrire una risposta compiuta ed efficace a queste esigenze della popolazione, in considerazione di quanto sono gravosi questi sintomi e del peso sociale che essi provocano, è stato recentemente attivato presso CAMLei un ambulatorio di Colo-Proctologia e del Pavimento pelvico.

Nell’ambito della Colo-Proctologia vengono valutate e diagnosticate anche strumentalmente le malattie infiammatorie intestinali (diverticolosi coliche, patologie croniche quali il morbo di Crohn e la Rettocolite ulcerosa), le malattie neoplastiche del colon-retto e tutte le patologie benigne dell’ano, quali le sindromi emorroidarie, fistole, ascessi  e ragadi.

Per quanto concerne il Pavimento Pelvico, l’attenzione maggiore viene posta alla stipsi cronica e alla ostruita defecazione (una sindrome nota come O.D.S., che provoca alterazioni anche gravi della meccanica defecatoria che si traducono in dolori addominali anche intensi, lunga permanenza in bagno, defecazioni frazionate e ripetute nel corso della giornata, uso abnorme di lassativi e clisteri fino alla digitazione). Causa di questo sono spesso i prolassi, variamente combinati, tra retto, ano, vescica e apparato ginecologico. Un approccio particolarmente delicato è riservato all’incontinenza fecale e al dolore pelvico cronico: queste due problematiche condizionano gravemente la qualità di vita delle donne, incidendo anche sul loro grado di autostima.

Per tutte queste affezioni sono disponibili varie indagini strumentali finalizzate a porre una diagnosi precisa, ma soprattutto vi è la presenza presso CAMLei di vari specialisti (Colo-Proctologo, Uroginecologo, Riabilitatrice del Pavimento Pelvico) che, insieme e in modo multidisciplinare, possono consigliare e prendere in carico le pazienti per risolvere definitivamente questi problemi spesso così invalidanti. Le terapie per curare queste disfunzioni sono variamente combinate tra loro e possono andare da interventi chirurgici risolutori condotti con tecniche mininvasive (laparoscopia e robotica) a più semplici procedure di riabilitazione del pavimento pelvico.

Per informazioni: tel. 039 2397.1 e-mail: camlei.monza@synlab.it