Test ELF (Enhanced Liver Fibrosis)

Novità scientifica - Epatologia

Il test ELF (Enhanched Liver Fibrosis) è un test diagnostico in vitro a indice multivariato per la valutazione della fibrosi epatica. Genera un singolo punteggio (ELF Score) combinando in un algoritmo i dosaggi quantitativi di:

  • Acido Ialuronico (HA)
  • Peptide N-terminale del Procollagene 3 (PIIINP)
  • Inibitore Tessutale della Metalloproteinasi 1 (TIMP-1)

Questo punteggio misura le variazioni qualitative e quantitative della matrice extracellulare epatica consentendone una valutazione dinamica dell’attività di fibrogenesi e fibrolisi.

Un accumulo di tessuto connettivo nel fegato, dovuto a uno squilibrio tra la produzione e la degradazione della matrice extracellulare, definisce la Fibrosi Epatica.

La fibrosi epatica, ovvero la sostituzione del parenchima epatico con matrice extracellulare, rappresenta la caratteristica principale della maggior parte delle patologie croniche epatiche. La fibrosi è una comune risposta al danno o alla necrosi epatocellulare, che può essere provocata da un’ampia varietà di fattori.

Il test ELF (Enhanched Liver Fibrosis) è indicato, insieme ad altri risultati di laboratorio e valutazioni cliniche, come ausilio:

  • per la diagnosi e la valutazione della gravità della fibrosi epatica in pazienti che mostrano segni e sintomi di patologie epatiche croniche
  • nella valutazione basale della fibrosi epatica prima della biopsia
  • nel monitoraggio della progressione fibrotica
  • nella prognosi alla risposta a cambi di stili di vita
  • prima, durante e successivamente a terapie antifibrotiche o antivirali

L'esame è eseguibile presso le strutture CAM previo appuntamento.

Documenti correlati
Brochure Scarica