Sclerosi Multipla: orientarsi tra opportunità e rischi

Convegno - Neurologia, Psicologia - Corso ECM
Auditorium CAM Monza v.le Elvezia Dedicato a: MEDICI (tutte le specialità), BIOLOGI, PSICOLOGI, FISIOTERAPISTI, INFERMIERI

Mercoledì 10 giugno 2015, dalle ore 12.00 alle ore 21.30 presso l'Auditorium CAM di viale Elvezia a Monza si è tenuto il corso ECM dal titolo: "Sclerosi Multipla: orientarsi tra opportunità e rischi".

La disponibilità di nuovi trattamenti per la Sclerosi Multipla ha indubbiamente portato a un aumento delle possibilità di controllare l’evoluzione della malattia. Ma alla presunta maggiore potenza delle nuove terapie di prima e seconda linea, si associa una minore esperienza dei loro effetti collaterali, un potenziale aumento di rischio.
L’incremento delle conoscenze scientifiche permette di capire meglio i meccanismi di azione di questi nuovi farmaci, i possibili effetti collaterali, il presunto guadagno in termini di qualità di vita. Nonostante ciò, molti altri fattori di natura non altrettanto oggettiva intervengono nella scelta terapeutica. Se il “rischio” in termini matematici è un dato oggettivo esattamente quantificabile nel rapporto tra frequenza attesa di un evento ed esposizione a precise variabili, la “percezione
del rischio
” - che alla fine determina la scelta - si ascrive in una dimensione tutta soggettiva. L’unicità della storia di ogni singolo paziente, il suo profilo personologico, la sua scala di valori interagiscono con quella che è l’esperienza del medico - e dell’uomo - che in quel momento gli sta proponendo una scelta terapeutica. Come controllare, quindi, questi elementi soggettivi che rendono spesso non neutrale una scelta terapeutica? Durante questo convegno verranno forniti gli ultimi dati di neurobiologia, utili per capire come “ragiona” la nostra mente, quali sono i vizi in cui più spesso incorre nella percezione del rischio, le ragioni della profonda asimmetria tra percezione di una perdita e percezione di un equivalente guadagno. Alcuni pazienti sono disposti a esporsi a rischi (potenziali) anche importanti, nella speranza di un “guadagno” in termini di qualità di vita, di protezione verso l’evoluzione della malattia. Per altri questa attitudine è minore.
Nessuno può sostituirsi in questa difficile scelta che deve alla fine sempre essere di chi la malattia la vive. Resta invece un dovere assoluto del medico quello di fornire i dati più oggettivi in termini di reale potenzialità di un nuovo farmaco, di dimostrati effetti collaterali, di limiti d’azione.
In questo convegno verranno analizzati i nuovi indicatori prognostici forniti dalla neurofisiologia, dalla clinica, dal neuroimaging, fondamentali per poter ipotizzare la severità di evoluzione della malattia e quindi il livello di protezione (terapeutica) a cui aspirare. Si cercherà di capire come definire il “timing” per shiftare alla seconda linea, chi considerare responders, non-responders o sub-optimal responders, quali alternative esistono - scientificamente valide - ai farmaci tradizionali. Verrà considerata anche l’ipotesi - purtroppo non remota in alcuni casi - di rinunciare a sconfiggere la progressione di malattia e controllarne invece i sintomi.
Implementare queste conoscenze scientifiche appare l’unica modalità per rendere la difficile scelta terapeutica qualcosa di più di un semplice lancio dei dadi.

Relatori:

GIACOMO MATTEO BRUNO
Consultant Analyst at S.A.V.E. Studi Analisi Valutazioni Economiche S.r.l., Milano
MASSIMILIANO CALABRESE
Assistente alla Ricerca presso la Sezione di Neurologia dell’Università degli Studi di Verona - Policlinico G.B. Rossi, Verona
NICOLA CANESSA
Psicologo - Professore associato (M-PSI/02 - Psicobiologia e Psicologia Fisiologica) - Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS - Pavia); Membro dell’Unità di Neuroscienze cognitive (Divisione di Neuroscienze) - Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele Milano
GIANCARLO COMI
Direttore Dipartimento Neurologico ed INSPE, Università Vita salute HSR, Milano - Past President SIN
EUGENIO ROBERTO COSENTINO
Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare Azienda Ospedaliera Universitaria di Bologna; Policlinico S.Orsola - Malpighi
VITTORIO CRESPI
Specialista Neurologo CAM Polidiagnostico, Monza
ANNA FLAVIA D’AMELIO
Assistente dell’Amministratore Delegato - Direttore Operativo Area Ricerca - Ospedale San Raffaele, Milano
LORENZO DRAGO
Direttore Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologiche - IRCCS Galeazzi. Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute, Università degli Studi di Milano
ROBERTO FURLAN
INSPE Ospedale S. Raffaele, Milano - Capogruppo unità di neuroimmunologia clinica
MAIRA GIRONI
Unità di neuroimmunologia clinica, specialista neurologo CAM Centro Analisi Monza - Ambulatorio Centro Sclerosi Multipla, Ospedale S. Raffaele, Milano
LETIZIA LEOCANI
INSPE Ospedale San Raffaele Milano - Responsabile dell’Area Didattica del Dipartimento Neurologico e Centro MAGICS, IRCCS OSR
VITTORIO MARTINELLI
INSPE Ospedale San Raffaele Milano - Responsabile unità di Neurologia e Centro Sclerosi Multipla 
ARMANDO MASSARENTI
Filosofo, responsabile supplemento culturale domenicale de “Il Sole 24 ore”
AGOSTINO RIVA
Professore di Malattie infettive e Medicina Università di Milano - Ospedale Sacco, Dipartimento Scienze Cliniche
MARIAROSA ROTTOLI
Responsabile Malattie Autoimmuni Ospedali Riuniti di Bergamo - Neurofisiologia clinica Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo
CLAUDIO SOLARO
U.O. Neurologia Ospedale Micone, Genova
ANTONIO UCCELLI
Professore Associato di Neurologia - Direttore CERB - Università di Genova - Responsabile Centro Sclerosi Multipla, Dipartimento di Neuroscienze, Univ. di Genova
ANNA VULLO
Giornalista professionista freelance
MAURO ZAFFARONI
Responsabile neuroimmunologia clinica, Osp. S. A. Abate, Gallarate

Programma:

LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLA MALATTIA

Moderatore: V. Crespi

  • 12:00 La voce amministrativa in tempi di spending review - F. D’Amelio
    Nuove strategie gestionali - M. Zaffaroni
    Il BIM per l’allocazione efficiente delle risorse economiche nella cura della sclerosi multipla - G.M. Bruno
  • 13:20 Discussione
  • 13:30 Welcome coffee
  • 13:50 Introduzione - G. Comi

LA MALATTIA

Moderatori: V. Martinelli, A. Massarenti

NUOVI INSIGHTS SUI MECCANISMI EZIOPATOGENETICI

  • 14:10 Interazione tra processi infiammatori e neurodegenerativi - A. Uccelli
    Le microvescicole: un nuovo modo di comunicazione intercellulare - R. Furlan
    Il ruolo del microbiota nelle malattie autoimmuni - L. Drago

NUOVI MARKERS DI MALATTIA

  • Quali i parametri clinici oggi più significativi - M. Rottoli
    La nuova interpretazione dei dati neurofisiologici - L. Leocani
    Marcatori di progressione: ruolo delle neuroimmagini - M. Calabrese
    Discussione
  • 16.20 Coffee Break

LA TERAPIA 

ORIENTARSI NELLA SCELTA TERAPEUTICA

  • 16.40 Prevenire la malattia: dall’evidenza scientifica ai dati clinici - M. Zaffaroni
    Il ruolo degli immunomodulanti ed il timing per passare alla seconda linea - V. Martinelli
    Medicina alternativa: solo cure palliative o reale efficacia? - M. Gironi
    Discussione

LECTURE

  • 17.45 La propensione al rischio: i meccanismi cerebrali del decision making - N. Canessa

IL RISCHIO

  • 18.30 PML e Sclerosi Multipla: il livello di rischio accettabile - A. Riva
    Cuore-cervello: rischi e potenzialità della terapia - E. Cosentino
    Discussione
  • 19:15 Dinner

IL PAZIENTE

OTTIMIZZARE IL RAPPORTO CON IL PAZIENTE

Moderatori: C. Solaro, A. Vullo

  • 20:00 La percezione del rischio, confronto tra medico e paziente: quale sintesi? - V. Martinelli
    Il burden sintomatico non ancora controllato - C. Solaro
    Tre storie a confronto (tavola rotonda) - V. Martinelli, A. Vullo, N. Canessa, A. Massarenti
  • 21:30 Questionario ECM
Modalità di partecipazione

La partecipazione al corso è gratuita e dà diritto a 8 crediti ECM.

Segreteria organizzativa e provider:
"Medical Services"
Via F. Martinengo, 27 - 20139 Milano
Tel. 02 5397427 - Fax 02 533992 - info@medicalecmservices.it 

Documenti correlati
Scheda di iscrizione + Programma Scarica
Cuore-cervello rischi e potenzialità della terapia - E.R.Cosentino Scarica
Il BIM per l’allocazione efficiente delle risorse economiche nella cura della sclerosi multipla - G.Bruno Scarica
Il burden sintomatico non ancora controllato - C.Solaro Scarica
Quali i parametri clinici oggi più significativi - M.Rottoli Scarica
La voce amministrativa in tempi di spending review - F. D’Amelio Scarica
Le microvescicole un nuovo modo di comunicazione intercellulare - R.Furlan Scarica
Interazione tra processi infiammatori e neurodegenerativi - A.Uccelli Scarica